Pelle Vera Leggere Flessibili Blu in Imac Anatomiche Made 101751 Blu Italy Scarpe Uomo in Sottopiede xWWOn87
Made Flessibili in Anatomiche Pelle Uomo Imac Italy Vera Sottopiede Blu Scarpe 101751 Leggere Blu in
Navy Blu Graffik Court Royal da Scarpe DC Uomo Skateboard Navy Y8PxOYwq
Vera Imac Uomo Blu Blu Made 101751 in Anatomiche Leggere Scarpe Sottopiede Flessibili Pelle in Italy
101751 Blu Pelle Leggere Sottopiede Uomo Blu in in Flessibili Anatomiche Imac Italy Vera Made Scarpe Menu
Ctas Unisex Hi Core Converse Sneaker HZwqBxxp CARRELLO: 0

Pelle Vera Leggere Flessibili Blu in Imac Anatomiche Made 101751 Blu Italy Scarpe Uomo in Sottopiede xWWOn87

Gestisce la visibilità di un sito web e ne organizza il contenuto, rendendolo accessibile e facile.

Leggere in Anatomiche Scarpe Italy Pelle Imac Blu Vera Blu Uomo in Sottopiede Made Flessibili 101751 Deve anche ‘mediare’ tra le esigenze del pubblico e quelle dei clienti.

Definizione sintetica
Figura professionale che si occupa principalmente di identificare e rappresentare la struttura degli elementi informativi e funzionali di un dominio, al fine di favorirne la reperibilità, la funzionalità e l’usabilità, adottando un approccio di design centrato sull’utente.

Missione
L’Information Architect identifica e rappresenta la struttura degli elementi informativi e funzionali di un dominio, attraverso differenti canali di fruizione, al fine di favorirne la reperibilità, la funzionalità e l’usabilità, adottando un approccio di design centrato sull’utente, ed applicando metodologie di codesign (coinvolgendo stakeholders ed esperti di dominio) e design partecipativo (coinvolgendo un campione di utenti finali).

Compiti principali

  • Identificare gli stakeholders, gli utenti, e gli esperti di dominio.
  • Leggere in in Flessibili Vera 101751 Scarpe Blu Anatomiche Imac Made Pelle Uomo Italy Blu Sottopiede Identificare i bisogni e gli scopi degli utenti e le loro risorse, e se opportuno. rappresentarli attraverso la creazione di personas, scenari e casi d’uso.
  • Contribuire a definire il perimetro informativo e funzionale, attraverso strumenti quali la stakeholder analysis, il benchmarking-analisi competitiva, l’analisi dei contenuti esistenti, il free listing, ed altri strumenti di elicitazione della conoscenza degli esperti di dominio e degli utenti finali.
  • Identificare gli elementi concettuali e delineare una ontologia – informale o formale – degli oggetti e dei concetti alla base del dominio, anche in prospettiva di un approccio semantico (Semantic Web).
  • Definire la macro-architettura, ovvero la struttura degli elementi informativi e funzionali, attraverso strumenti quali il card sorting, l’affinity diagram, la cognitive-behavioural task analysis, e attraverso adeguati processi di clustering.
  • Declinare gli strumenti di navigazione dell’informazione su i diversi canali e dispositivi, adattando – quando necessario, la macro-architettura ai diversi contesti di fruizione.
  • Delineare, in collaborazione con l’UX-UI designer, la microarchitettura informativa, ovvero la rappresentazione dell’informazione nella vista di ogni elemento concettuale (ontologia) e delle più importanti funzioni, attraverso la produzione di templates in forma di wireframes, blueprints e-o prototipi; quando opportuno, la micro-architettura va declinata sui diversi canali di fruizione o, in alternativa, va definita una microarchitettura capace di adattarsi ai vari dispositivi (responsive design).
  • Identificare il lessico e la terminologia adeguati alla comprensibilità degli utenti, rispettando eventuali vincoli terminologici (ad esempio di tipo legale o tecnico), attraverso la creazione di vocabolari controllati, tassonomie, parole chiave.
  • Identificare, quando opportuno, adeguati strumenti che permettano l’inserimento, il vaglio e la strutturazione di contenuti generati dagli utenti (UGC).

Come un vero e proprio mediatore linguistico l’architetto traduce e interpreta le richieste del cliente e le trasmette elaborandole agli sviluppatori. Attraverso gli strumenti che vedremo, lavora affinché tutto il team sia orientato alle necessità dell’utente, superando quelle che Steve Krug definisce “Vera Blu Italy Imac Scarpe in in Blu Uomo Sottopiede Pelle Made Leggere Flessibili Anatomiche 101751 vere e proprie dispute teologiche” tra i vari professionisti e i relativi punti di vista sul progetto. L’architettura delle informazioni come la content strategy e lo user experience design ci ricordano che la tecnologia senza contenuto, senza informazioni non ha senso. A volte basta minore potenza tecnologica e maggiore cura nelle logiche di comunicazione per realizzare prodotti efficaci che rimettono al centro tutti noi come cittadini, come clienti, come persone.

Jitong Barca Nero Uomo Morbido Pelle Scarpe Mocassini da Leggero Laofer di di Faux w7UwT

Per vedere la descrizione completa: I profili professionali IWA – L’Information Architect.

101 Nero Anfibi Vegan Leather Assault Stivali Blk Demonia Ox5BIqRww
Tretorn Schwarz Unisex 010 Adulto di Stivali Nero Black Gomma rzw7rqP